Divisione Navigazione Interna
News
Regolamento
Disposizioni generali
Disposizioni di circolazione
Segnalazione unitÓ nautiche
Segnalazione via navigabile
Regole rotta e stazionamento
Manifestazioni
Pesca e immersioni
Disposizioni specifiche
Orari di apertura delle conche
Guida pratica e informazioni turistiche per la navigazione
Galleria Fotografica
Divisione ferroviaria
Targhe Natanti
Il gruppo Sistemi Territoriali
Orario Uffici
Newsletter
Contattaci
Ricerca
Domande frequenti
Cartografia
Disposizioni generali
Art. 1 - Campo d´applicazione

1. Il presente regolamento è applicabile alla navigazione nelle acque interne navigabili ai sensi della normativa vigente.
Art. 2 - Definizioni

Nel presente regolamento:

a) il termine «unità nautica» indica qualsiasi nave, motoscafo, galleggiante, impianto galleggiante, unità da diporto ed in generale qualsiasi costruzione usata o capace di essere usata come mezzo di trasporto sulla superficie dell´acqua o sotto di essa;
b) il termine «unità nautica motorizzata» o «unità nautica a motore» indica una unità nautica a propulsione meccanica;
c) il termine «convoglio» indica un convoglio rimorchiato, un convoglio spinto o un rimorchio di fianco;
d) il termine «convoglio rimorchiato» indica una composizione formata da unità nautiche sprovviste di propulsione, rimorchiata da almeno una unità nautica a motore;
e) il termine «convoglio spinto» indica una formazione delle unità nautiche sprovviste di propulsione, riunite in modo da formare un insieme rigido, spinta da almeno una unità nautica a motore;
f) il termine «rimorchio di fianco» indica una formazione composta da unità nautiche affiancate all´unità nautica motorizzata che assicura la propulsione.
g) il termine «impianto galleggiante» indica un mezzo galleggiante quali una draga, un pontone, una gru, fornito di istallazioni per i lavori in acqua;
h) il termine «installazione galleggiante» indica tutte le installazioni galleggianti che normalmente non sono destinate a spostarsi.
i) il termine «unità nautica a vela» indica una unità nautica concepita per la navigazione a vela. Una unità nautica a vela che naviga a motore con o senza vela issata è considerata come una unità nautica a motore;
j) il termine «unità nautica in servizio regolare» indica una unità nautica che assicura un servizio di trasporto pubblico;
l) il termine «unità nautica a remi» indica una unità nautica che può essere mossa soltanto mediante i remi oppure con un sistema di trasmissione simile alla forza umana;
m) il termine «unità da diporto» indica una nave, una imbarcazione o un natante utilizzato per scopi sportivi o ricreativi, dai quali esuli il fine di lucro. (Legge 11 febbraio 1971, n.50 « Norme sulla navigazione da diporto » e successive integrazioni e modificazioni);
n) il termine «unità nautica minore» indica una unità nautica avente lunghezza non superiore a metri 7,50 se a motore o a metri 10 se a vela, anche se con motore ausiliario;
o) i termini «lunghezza» e «larghezza» dell´unità nautica indicano la sua lunghezza fuori tutto e la sua larghezza massima;
p) il termine «unità nautica in stazionamento» indica una unità nautica che si trova direttamente o indirettamente all´ancora, ormeggiata alla riva o arenata;
q) il termine «unità nautica in navigazione» o «unità nautica in rotta» indica una unità nautica che non è direttamente né indirettamente all´ancora, né ormeggiata a riva, né arenata;
r) il termine «notte» indica il periodo di tempo compreso tra il tramonto e il sorgere del sole;
s) il termine «giorno» indica il periodo di tempo compreso tra il sorgere ed il tramonto del sole;
t) il termine «luce intermittente» indica una sorgente luminosa accesa e spenta regolarmente da quattro a dieci volte al minuto;
u) il termine «luce lampeggiante» indica una sorgente luminosa accesa e spenta regolarmente almeno venti volte al minuto;
v) il termine «luce cadenzata» indica una sorgente luminosa accesa e spenta almeno dieci volte al minuto seguendo un determinato ritmo;
x) il termine «a monte» significa la direzione verso la sorgente;
y) il termine «a valle» la direzione verso la foce.
z) i termini «lato destro» e «lato sinistro» del canale navigabile sono riferiti ad un osservatore che guarda verso la foce; sui laghi e sui canali ove non è possibile individuare la foce, il lato destro e il lato sinistro sono definiti dall´Ispettorato di Porto territorialmente competente.

P.zza Zanellato, 5 - 35131 - PADOVA (PD) - Tel. 049.774999 - Fax 049.774399 - Email: info@sistemiterritorialispa.it - PEC: sistemiterritorialispa@legalmail.it
P.IVA 03075600274 Dati societari